Siamo campioni tra i campioni

Nonostante il nostro mondo fai da te, anche i campioni a volte hanno bisogno di aiuto. Il campione del mondo Toni Geiger condivide come un piccolo aiuto nutra il nostro vincitore interiore …

Salire in cima

Vincitore!

Il membro Toni è un multi -atleta sportivo. Non ha iniziato a concentrarsi sul judo fino all’età di 20 anni. Tuttavia, l’allenamento di judo solo tre giorni alla settimana l’ha portata a diventare una delle tre migliori combattenti di judo della nazione. Questa realtà ha motivato Toni a spingersi oltre la sua zona di comfort e inseguire la grandezza. Verso la fine degli anni ’20, ha sperimentato un’enorme crescita personale e atletica. Si rese conto che stava coltivando un sogno. È stata ispirata a diventare un’olimpionica.

Toni si è fatta strada per diventare un’atleta di judo del Team USA grazie al quale ha ottenuto più medaglie. All’età di 33 anni, si è guadagnata il titolo di campionessa mondiale master di Brazilian Jiu-Jitsu.

Campione del mondo Toni.

Come con tutte serie di vittorie, non possono durare per sempre. Diversi fattori, tra cui un infortunio, hanno causato una brusca fine alla carriera di Toni come atleta campione. Vent’anni di formazione, viaggi per il mondo, gare e spese ingenti, mentre si lavorava e si frequentava la scuola, sono terminati.

Il recupero

Con lo spirito positivo che ha coltivato dal judo, Toni ha usato la sua forza e le sue conoscenze in modi nuovi. Ha lavorato per fondere la sua passione per lo sport e l’amore per i bambini in un nuovo percorso professionale. Per realizzarlo, Toni ha lanciato la sua attività: ChampFusion. Per mantenere il suo potere da campionessa, è diventata un membro del Centro.

La fase successiva

Senza il sistema di supporto concesso a un’atleta di livello mondiale, Toni si è accorta di avere difficoltà. Una combinazione di sfide, tra cui lesioni persistenti e mancanza di responsabilità, prepara il terreno per un programma di fitness stagnante e non strutturato.

Futuri atleti alzata di mano.

“Stavo annegando. Avevo bisogno di una zattera di salvataggio “, ammette Toni, che si è esercitato in modo indipendente per un anno senza molti progressi. ChampFusion stava salendo alle stelle e aveva bisogno della sua salute per evolvere in questa nuova impresa.

Toni ha creato la sua attività per aiutare i giovani atleti. “Sosteniamo lo sviluppo sociale, emotivo e fisico dei bambini attraverso divertenti sfide fisiche, campionamenti sportivi, arte, recitazione e tutoraggio positivo”, racconta con orgoglio. Per i campioni in formazione, ChampFusion offre opportunità di guadagno flessibili per soddisfare i loro rigorosi programmi di formazione e di viaggio.

Toni usa la sua attività per aiutare i bambini a sperimentare il motivo organico per cui esistono gli sport, che è per divertimento, amicizia e preziose abilità di vita. Lavora per compensare il costante declino della giovinezza nello sport e combattere l’obesità infantile. “Spero di risparmiare tempo alla prossima generazione. Condivido lezioni che mi ci sono voluti 30 anni per imparare come atleta di livello mondiale con un background di insegnamento “, afferma Toni.

Accogliere con favore l’aiuto degli altri

Ironia della sorte, l’aiutante campione aveva bisogno di aiuto. Toni ha fatto quello che alcuni considerano impensabile. Ha riconosciuto questa necessità di guida. Ha preso il coraggio di chiedere l’aiuto di cui aveva disperatamente bisogno.

Il trainer Jarrett è dietro di lei!

L’allenatore Jarrett ha aperto le braccia a questa campionessa nel suo momento di debolezza. Jarrett divenne il suo “partner responsabile” informale, la spinta che desiderava ardentemente. Dopo solo tre settimane della sua svista, Toni aveva già perso circa 20 libbre.

“In fondo sono un concorrente. Solo sapere di essere osservato ha un impatto motivante su di me “, informa Toni. Ha riconosciuto la sua necessità di vivere le preziose lezioni di vita che insegna ai suoi studenti.

Durante la transizione all’imprenditorialità, Toni ha perso di vista le proprie esigenze di fitness. Anche se cercare aiuto può farti sentire vulnerabile, ha capito subito il vantaggio. “Ho guadagnato così tanto dall’avere Jarrett come” compagno di responsabilità “, disponibile al Fitness Floor”, racconta. Ora, Toni sta valutando la possibilità di portare questa esperienza positiva al livello successivo assumendo Jarrett come personal trainer, il suo campione.

Tornare dall’alto, che sia un effetto emotivo, una partita importante o un’altra vittoria importante, non deve essere solo. Come osserva Toni: “È bello essere al Centro, nella sua atmosfera da spa. Mi ricorda chi sono: un campione abbastanza forte da aver bisogno degli altri. ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *