Il sonno può influire sull’umore? Un doc spiega la connessione tra apnea notturna e salute mentale

  Il sonno è una componente essenziale per godere di una buona salute e spesso l’aspetto più ignorato. (Foto: Pixabay)

Oggi la pandemia ha aumentato esponenzialmente la necessità di aumentare la consapevolezza di come la mancanza di sonno possa influire sul tuo benessere mentale e fisico. Il sonno gioca un ruolo attivo quando si tratta di riprendersi da una malattia, facendoti sentire più energico, produttivo e fiducioso. D’altra parte, la mancanza di sonno causata da vari disturbi del sonno può essere una delle cause alla base di diverse condizioni di salute come diabete, malattie cardiovascolari, problemi di pressione sanguigna e, naturalmente, problemi di salute mentale.

Mentre vengono riconosciuti disturbi del sonno come l’insonnia e la narcolessia, ci sono alcuni disturbi meno noti come l’apnea notturna.

LEGGI ANCHE | Disturbi del sonno comuni da non ignorare

Cos’è l’apnea notturna?

Il dottor Sibasish Dey, capo, affari medici di ResMed, dice a indianexpress.com che “l’apnea notturna è un disturbo respiratorio correlato al sonno caratterizzato da ripetuti disturbi delle vie aeree superiori durante il sonno, che provoca fermarsi per qualche secondo, per tutta la notte “.

Spiega che ciò è causato dall’eccessivo rilassamento dei muscoli della gola, che ostruisce il flusso d’aria attraverso le vie aeree superiori. Infatti, l’apnea notturna può verificarsi più volte durante la notte, con conseguente mancanza di un adeguato apporto di ossigeno ai tessuti. Può farti svegliare improvvisamente a causa del blocco della respirazione, interrompendo così il tuo sonno.

I sintomi vanno dal mal di testa mattutino alla fatica, agli sbalzi d’umore e persino alla depressione”.

LEGGI ANCHE | Alzarsi presto per una vita sana e ricca: mito o realtà?

In che modo la tua apnea notturna influisce sulla salute mentale?

“La conseguenza diretta dell’apnea notturna è il sonno disturbato. Nel corso del tempo, notti successive di sonno interrotto ti fanno svegliare stanco e assonnato anche dopo aver goduto di un eccellente sonno di otto ore “, spiega il medico.

LEGGI ANCHE | Un sonno insufficiente può portare a pregiudizi emotivi negativi, afferma lo studio

Ciò si traduce in infiammazioni croniche nel corpo che causano stress ossidativo con conseguente squilibrio dei neurotrasmettitori nel cervello. “Secondo un recente studio condotto presso il Medical College Georgia dell’Università di Augusta, l’apnea ostruttiva del sonno può essere una potenziale causa di depressione”, afferma il dott. Dey. Sottolinea inoltre che lo studio ha dimostrato che l’OSA era più comune nei pazienti con sostegno familiare a basso reddito, che vivevano da soli e avevano una mancanza di sostegno sociale.

A questo, aggiunge: “Ci sono stati molti altri studi condotti in tutto il mondo che hanno dimostrato un legame tra apnea notturna e depressione”. Come quello fatto dal Brigham and Women’s Hospital di Boston, che ha scoperto che la produttività nelle attività altamente cognitive si deteriora con la crescente mancanza di sonno, con gli effetti che peggiorano progressivamente con il tempo.

“La privazione del sonno causata dall’OSA può portare a sbalzi d’umore, comportamenti irritabili con i colleghi sul posto di lavoro e una diminuzione del pensiero e delle prestazioni innovativi, con conseguente perdita di produttività”, avverte il medico.

LEGGI ANCHE | Stai dormendo al momento giusto?

Come si può trattare l’apnea notturna?

La prima cosa è contattare il proprio medico di famiglia o un medico del sonno. “Dopo l’esame fisico, il medico potrebbe sottoporti a un test del sonno. Ora, un test del sonno potrebbe sembrare complicato e macchinoso, ma è facile e può essere eseguito in una notte “, afferma il dott. Dey. In un test del sonno a casa, prima di dormire viene collegato un semplice dispositivo, che monitora il livello di ossigeno, registra il russamento e monitora le pause nella respirazione. Nei casi più gravi, tuttavia, il dottor Dey suggerisce di optare per la terapia CPAP (pressione positiva continua delle vie aeree).

“È una terapia standard per la gestione dell’apnea notturna. Una macchina CPAP ti aiuta a inalare la giusta quantità di aria per mantenere aperti i polmoni e le vie aeree superiori, prevenendo le pause respiratorie, con conseguente sonno sano “, dice.

Dai un’occhiata a queste semplici cose che ti assicureranno una buona notte di sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *