Ecco come puoi scegliere la polvere proteica giusta per te

 Tieni a mente queste cose prima di acquistare la polvere proteica giusta per te.

Se sei una persona che ama andare in palestra, sapresti che le persone vanno pazze per le proteine ​​in polvere e giustamente.

Sono un modo rapido per assicurarti che il tuo corpo sia nutrito e soddisfatto. Dolly Kumar, fondatrice di Gaia, afferma che le persone li usano per una serie di motivi, ad esempio per “indurre la perdita di peso, migliorare le prestazioni sportive, aumentare la massa muscolare e per il benessere generale”.

Sebbene sul mercato esistano numerose marche e varianti di proteine ​​in polvere, come si fa a comprare quella giusta per te che si adatta a tutte le tue esigenze e soddisfa i tuoi obiettivi di salute personali?

“È importante conoscere la differenza tra le proteine ​​in polvere disponibili e il modo in cui si accumulano rispetto alle fonti proteiche del cibo intero”, afferma Kumar, aggiungendo che è necessario ricordare che il fabbisogno proteico giornaliero del corpo non può essere soddisfatto bevendo frullati ricchi di proteine ​​o cibi integrali, poiché “non offrono tanto nutrimento quanto le proteine ​​in polvere”.

Elenca due tipi di proteine ​​che verranno in tuo soccorso.

Proteine ​​del siero di latte

“Il siero di latte è una delle proteine ​​più comunemente utilizzate ed è il migliore per il consumo quotidiano poiché contiene le quantità richieste di aminoacidi essenziali che sono digeribili e assorbibili”, spiega Kumar.

Il siero di latte aiuta anche a ripristinare la perdita muscolare legata all’età, aumenta l’energia e riduce i livelli di stress. Non solo, è anche il miglior tipo di proteina per accelerare il recupero muscolare post-allenamento, motivo per cui è così popolare tra gli appassionati di fitness.

Proteine ​​di soia

Le proteine ​​della soia sono una fonte completa di proteine. Aiuta anche a costruire massa muscolare. “Nel complesso, la soia è sicura per la maggior parte delle persone e può offrire benefici per la salute, inclusa la perdita di peso”, afferma Kumar.

Come ottenere la polvere proteica giusta secondo le tue esigenze?

Se stai cercando di perdere peso, “scegli frullati senza zuccheri aggiunti o maltodestrine che sono dolcificanti a base di amido”, suggerisce Kumar. Ricorda, per tenere sotto controllo il tuo peso, è meglio consumare un apporto costante di proteine ​​ad ogni pasto e spuntino per aiutarti a mantenerti più pieno più a lungo. Ma se stai cercando di costruire muscoli, scegli una polvere proteica con un alto valore biologico. Questo valore misura quanto bene il corpo può assorbire e utilizzare una proteina. “Le proteine ​​del siero di latte e gli isolati di siero di latte sono le tue migliori opzioni.”

Se sei vegetariano o vegano, scegli proteine ​​vegetali al 100%, come la soia combinata con piselli, o canapa, piuttosto che frullati proteici a base di latte (come siero di latte, proteine ​​del latte).

LEGGI ANCHE | Mi sono guardata allo specchio e sono scoppiata a piangere: Avika Gor nel suo viaggio per perdere peso

Allo stesso modo, per evitare problemi gastrointestinali come per i pazienti con sindrome dell’intestino irritabile o intolleranza al lattosio, scegli polveri che non contengano zuccheri lattosio, dolcificanti artificiali o maltodestrine. “Se hai un’allergia o una sensibilità al glutine, non scegliere polveri che contengono lo stesso”, dice Kumar.

Infine, se la tua alimentazione è olistica, “prova a cercare una ricca miscela di siero di latte e soia”.

Come ottenere il massimo dalle tue proteine ​​in polvere

Kumar suggerisce che se sei una persona che conduce uno stile di vita attivo, dovresti consumare proteine ​​entro 60 minuti da un allenamento. “Questo è il momento in cui i tuoi muscoli rispondono maggiormente all’uso di proteine ​​per la riparazione e la ricrescita. Anche se non esiste un numero magico per la quantità di proteine ​​da consumare contemporaneamente, è meglio mirare ad almeno 3 once o 20 grammi di proteine ​​per pasto “, afferma.

Ogni polvere proteica ha un gusto unico, a seconda degli ingredienti e della fonte proteica. “Non importa quanto la voglia, vai sempre con le varianti a basso contenuto di zucchero o senza zucchero”, conclude Kumar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *